Mini Hi-Fi Migliore e piú Potente la Scelta

Chi ha una certa età si ricorda dei vecchi sistemi alta fedeltà di una volta. C’era il piatto per i dischi in vinile, il lettore cd, la piastra per le musicassette, il sintonizzatore per la radio, l’amplificatore e le casse. Era qualcosa di importante e faceva bella figura nelle camere o nei salotti. La musica suonava in maniera incredibile e si poteva godere di qualsiasi genere musicale: pop, rock, jazz, classica.

Oggi questi sistemi sono un po’ spariti, sostituiti da Mini Hi Fi, molto economici, dotati di bluetooth e porte Usb. La fruizione dell’ musica d’altronde è cambiata e si è fatta “liquida”. Si ascolta in streaming da Deezer o Spotify oppure tramite file mp3. I supporti come il cd sono quasi spariti anche se il vinile sta tornando di moda.

Sul mercato le marche che producono mini hifi sono quelle di tanti anni fa a cui se n’è aggiunta qualcun’altra: Sony, Panasonic, Pioneer, Onkyo, Yamaha, Philips, Lg, Samsung. Il registratore per le cassette è sparito, ma è rimasto il lettore cd.

I prezzi vanno da 80-100 euro per i modelli low cost, 200-200 per quelli medi, 200-500 per i micro hifi piú potenti. Vediamo di seguito i migliori modelli per fascia di prezzo.

COME SCEGLIERE IL MINI HI-FI GIUSTO

la prima cosa da capire è : dove lo devo andare a mettere? Ovvero la grandezza di una stanza. Piú l’ambiente è grande e maggiore devono essere i watt di potenza. Altrimenti il suono è debole, siamo costretti ad alzare il volume, ma rimbomba e distorce. 30 watt possono andar bene per ambienti di circa 20 metri quadri, se avete stanze piú ampie cercate qualcosa di piú potente.

Se avete intenzione di usarlo per migliorare il suono del televisore (utilizzarlo quindi come casse per tv) o di un’altra fonte audio accertatevi che abbia gli ingressi AUX, con il jack. Il bluetooth è fondamentale per collegare direttamente tablet e smartphone e usarlo in streaming anche con youtube.

La possibilità di staccare le casse è ottima, avete modo di posizionarle dove vi è piú comodo. Ricordate che gli altoparlanti vanno all’ altezza dell’ orecchio e non in basso e nemmeno in alto.

Nella scelta del mini hi-fi particolare attenzione verrà posta alla meccanica di lettura (che deve essere stabile e silenziosa), al trasporto del flusso digitale fino al convertitore ( rispetto del segnale, protezione da rumori e interferenze), al DAC stesso (sample rate e frequenza, minimo 192 kHz) e agli stadi di uscita analogici, questi ultimi contribuiscono in modo essenziale alla musicalità del segnale riprodotto.

Se la tua fonte principale è il tuo computer il DAC USB è essenziale per godere di una qualità audio ottimale. Oltre alla conversione digitale / analogico, i DAC audio più potenti sono dotati di una porta USB asincrona che è libera dalla frequenza di clock originale del segnale, spesso disturbata da tutti i circuiti elettronici del computer, per sincronizzare il segnale in ingresso. velocità di trasmissione dati sul proprio clock, molto più affidabile. Non trascurare la qualità di codifica dei tuoi file audio e, per quanto possibile, prediligi i formati di compressione lossless  o anche i file HD.

Panasonic SC-MAX3500EK Sistema Mini Bluetooth, Nero

Prezzo: ---

0 Nuovo e usato disponibile da

LETTORE CD O LETTORE DVD

I mini HI FI sono dotati di un lettore CD o di un lettore DVD (in grado anche di riprodurre CD). In questo caso possono essere utilizzati, una volta collegati al televisore , come “ home cinema ”. Gli altoparlanti del mini hi fi riprodurranno il suono del film in DVD. Fai attenzione all’audio (CD audio, CD-R, CD-RW, MP3, WMA, ecc.) e alla compressione video (H.264, AVCHD, DivX, MPEG2, WMV, DVD video, DVD-R / -RW, DVD + formati R / + RW, ecc.) decodificati dal dispositivo.

Radio Fm o Radio DAB

La presenza di un sintonizzatore FM consente di ascoltare la radio. I sistemi presentano oggi tutti la radio “RDS”, un sistema che visualizza il nome della stazione e del brano in onda.

Esistono alcuni modelli compatibili con la radio digitale (radio DAB o DAB+), il segnale audio è migliore e possiede un sacco di servizi in piu’: questo nuovo standard di trasmissione sta prendendo sempre piu’ piede. Il segnale analogico ha comunque ancora un brillante futuro davanti: non è stata annunciata alcuna data di estinzione.

LA CONNESSIONE

In termini di connettività, la regola è abbastanza semplice: più ce ne sono, meglio è. La maggior parte dei dispositivi dispone di un dock per posizionare un iPod e controllarlo con il telecomando. Diversi modelli offrono anche una porta USB per ascoltare direttamente la musica memorizzata su una chiave USB o su un disco rigido esterno .

Alcuni piccoli hi-fi hanno anche uno slot per memory card . Con un ingresso analogico (jack), è possibile collegare un lettore MP3, un lettore CD esterno o diversi tipi di dispositivi ( computer , televisione). In termini di output, la maggior parte dei mini hi-fi offrono un’uscita per le cuffie (jack) e alcune un’uscita audio digitale per, ad esempio, collegarle a un home cinema. I dispositivi con un lettore DVD possono essere collegati a un televisore utilizzando una presa HDMI, una presa Scart o un’uscita video YUV.

Alcuni sistemi hi-fi sono anche “smart” si collegano in wireless streaming con il cellulare per utilizzare Spotify, Apple Music ecc.

yamaha-mini-hifi

I MIGLIORI MINI HI-FI ECONOMICI

Sony CMTSBT20: ottimo modello sotto i 100 euro ha tutto: lettore cd, radio, porta Usb e bluetooth. Manca l’uscita Aux, ma c’è l’ingresso, a questo prezzo non potete chiedere di piú. La potenza è di 12 watt, pochina per ambienti grandi, ma sufficiente per ambienti piccoli. Garanzia del marchio Sony.

Panasonic SC-PM250: stesse caratteristiche del modello della Sony, compreso il telecomando. Bluetooth e radio RDS.

MODELLI DI FASCIA MEDIA

Yamaha MCR-B370DBLPB: si sale di prezzo, ma la potenza inizia ad essere sufficiente per ambienti piú grandi. Di certo non potete fare una festa con la musica con 30 persone ma 50 watt non sono male. Ha tutte le funzioni che ci servono con Bluetooth 4.0, telecomando e collegamento NFC. Inoltre possiede la RADIO DAB + e supporta lo streaming audio wireless bluetooth audio in alta risoluzione , compreso il flac a 45 bit.

Pioneer X-PM32: chi è che non si ricorda della casa giapponese. negli anni 70 ed 80 era leader mondiale nel settore dell’ alta fedeltà. Ancora in giro si trovano i suoi amplificatori. Frutto della sua esperienza con questo modello iniziamo a fare sul serio. Casse a 3 vie, ricevitore bluetooth, telecomando e porta USB per leggere mp3 e  wav.

MODELLI DI FASCIA ALTA

Philips BTD 7170: appena arrivato il nuovo rack della casa olandese è veramente bello da vedere. 150 watt di potenza pure che si sposano con bassi potenti grazie all’ altoparlante bass reflex. Possiamo collegare anche un subwoofer e le casse sono staccabili ed utilizzabili in altri contesti. Tutti i tipi di uscite possibile, e anche l’attacco del microfono per serate karaoke. Ovviamente bluetooth.

PANASONIC SC-MAX3500EK: un design incredibilmente bello e pulito quello di PANASONIC. In alluminio con potenza da 100 watt. Questo mini hi fi oltre ad avere il bluetooth e NFC, ha anche il ricevitore wifi, possiamo direttamente ascoltare la musica da servizi streaming senza passare per nessuno dispostivo. La radio non è un semplice sintonizzatore ma abbiamo la RADIO DAB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *